Balli consentiti in momenti proibiti

Immagine

Passeggiare in città con le cuffiette e il lettore mp3 tutela dai rumori del traffico, distrae dai pensieri negativi e, soprattutto, rilassa o dà carica (a seconda delle esigenze e dei ritmi).
Ma, appunto: attenzione ai ritmi. Ci sono brani con cui si rischia di entrare nelle classifiche mondiali dei “momenti imbarazzanti”.
Io ho gusti musicali molto vari e diversificati. E mista, molto mista, è anche la selezione del mio mp3.

Così ferma ad un semaforo, mi è partito all’improvviso un movimentatissimo “Do you love me”.

Avete presente la canzone del film Dirty Dancing, in cui quel figaccione senza precedenti, balla e si struscia a destra e a manca? Beh quella.

(ascoltatela e mi darete ragione) : http://www.youtube.com/watch?v=aCioEEHmHA0

Inevitabilmente mi è partito il piede, su e giù, in maniera frenetica (ma rigorosamente a ritmo, ci tengo a dirlo!)
Poi un po’ la testa, mentre nelle tasche del giubbotto ballavano anche le mani.
Ok, ok, lo ammetto: anche un po’ il bacino, e mi è scappato anche qualche movimento di fianchi.
Ma contenuto, lo giuro: è stato tutto piccolo e contenuto.

Tranne il pensiero.

QUELLO E’ INFINITO.

Ho attraversato fisicamente la strada, ma nella mia testa stavo ballando nei peggiori bar di Caracas!

(ah no, quella è un’altra storia!)

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...